LOGO HEADER, CONTATTI, NEWSLETTER IN ARTICOLI, NEWSLETTER ARCHIVIO CATEGORIE, GUIDA HOME PAGE

Viaggiatori Genuini

Slow Travel Slow Living

5 attività sostenibili per bambini

I giorni di vacanza sono straordinari per tutti, grandi e piccini. Ma proprio per i più piccoli a volte si trasformano in momenti dove facilmente la noia prende un po’ il sopravvento. Per evitare che le attenzioni siano tutte rivolte ai videogames e ai computer ci si può ingegnare e provare queste 5 attività sostenibili da fare con i bambini.

5 attività sostenibili per bambini

Un metodo simpatico per aiutarli a staccarsi del mondo multimediale, può essere quello di invogliarli a scoprire le meraviglie del mondo che li circonda. Una volta iniziato un approccio in tal senso saremo stupiti di quanto esprimano entusiasmo per queste attività.

Non serviranno molti ingredienti per queste ricette di gioco che, tra le altre cose, saranno anche estremamente educative. E i ragazzi saranno doppiamente felici poiché oltre ai risultati ottenuti, avranno passato anche molto tempo con i loro genitori.

Ed è un’attività che si può sperimentare in continuo: dai un’occhiata a 2 decorazioni natalizie sostenibili da fare con i bambini e con tutta la famiglia. Non ti fermerai piu!

Scoprire il mondo delle piante

Un primo esempio di questa proposta di gioco, è l’invito a scoprire il mondo delle piante fin dal momento della loro nascita. Per spiegare meglio l’attività, perché non iniziare piantando insieme a loro dei semi a rapida germinazione per vederli prendere vita nelle loro rispettive piantine?

E’ un’attività molto semplice. Da bambini lo abbiamo fatto tante volte a scuola come esperimento scientifico, e tranquillamente lo possiamo ripetere anche nelle nostre case. Tutti abbiamo in casa dei ceci, dei fagioli o delle lenticchie. Una volta cercato un contenitore carino basta metterli dentro ad esso in mezzo a del cotone umido, vaporizzarli regolarmente nei giorni successivi e vederli piano piano germinare in tenere piantine.

I contenitori si possono anche inventare assieme: il guscio di una noce, una scatoletta di latta delle caramelline, il mezzo guscio di un uovo, e mille altre possibilità che scateneranno la loro fantasia. Si potranno creare giardinetti graziosi da curare assieme ed ammirare.

Altri semi particolarmente bravi a germinare sono ad esempio quelli degli agrumi, delle mele, dei datteri e delle pere. Altresì le castagne e le noci, anche se la loro germinazione sarà un po’ più lenta. Tutti questi andranno messi in piccoli vasetti di terra, con le punte verso l’alto e vaporizzati costantemente.

La gioia di vedere nascere e vivere piantine autoprodotte, sarà per i piccoli seminatori un’emozione bellissima. Magari sarà l’inizio di un’attività più in grande.

Esperimento con la patata dolce

Un altro esperimento che in questo caso farà felice anche qualche mamma, è la nascita della pianta di foglie dalla patata dolce. La patata in questione è quella americana o batata, che troviamo tranquillamente in ogni negozio di frutta e verdura e al supermercato.

Per chi non l’avesse mai fatto, si deve procedere posizionandola in un vaso di vetro riempito con acqua. Lasciata all’interno dapprima al buio e successivamente esposta alla luce, i ragazzi potranno seguire le varie fasi che andranno dalla formazione delle radici fino allo sviluppo e alla crescita delle foglie che cadranno successivamente in quella bella cascata verde che penso tutti abbiamo visto in qualche casa almeno una volta nella vita.

Ricordate ai bambini di controllare via via le varie fasi di crescita, così che imparino a sostituire l’acqua spesso per evitare che la patata marcisca, che l’acqua diventi maleodorante, e che la natura ha bisogno dei suoi tempi per manifestarsi nella sua straordinaria bellezza.

Foglie e fiori

Un’altra attività green è la creazione di collage con foglie e fiori secchi. Per iniziare l’attività si farà una bella passeggiata energizzante in un giardino, prato o bosco tutti assieme.

Poi sempre insieme si procederà alla raccolta, alla pulitura e asciugatura dei vegetali. Dopo averli lasciati qualche giorno magari dentro a qualche spesso libro per pressarli, si potrà passare alle creazioni vere e proprie: quadretti, cartoline, bigliettini, libri, un erbario privato o qualunque altra opera vegetale che ci viene in mente.

Molte di queste creazioni potranno tornare utili anche in altri momenti dell’anno, quali feste, ricorrenze o progetti scolastici.

Magie con i colori

Procurandoci poi delle verdure fresche e verdi o dei frutti colorati e maturi, possiamo insegnare ai bambini a produrre i colori. In questo caso dovremo utilizzare dell’alcool, quello per fare i liquori, quindi attenzione a quegli “spiriti fanciulleschi” un po’ più effervescenti che tenteranno di assaggiarlo.

Una volta spiegato loro che serve solo per l’esperimento, riempite dei contenitori di vetro con il tappo, con il suddetto liquido e al loro interno posizionate ad esempio, una foglia di spinacio, la scorza di un’arancia, i semi di un melograno maturo. A questo punto li lascerete in infusione al buio.

Sarà bello seguire nei giorni che seguiranno, i vegetali e i frutti che gradatamente diventeranno bianchi a favore dell’alcool che si tingerà di verde, rosso, giallo, arancio. Sarà un esperimento che consentirà loro di provare da grandi a fare anche dei gustosi liquori.

Creare con le pigne

Durante una bella escursione nei boschi delle nostre montagne, passeremo sicuramente sotto le chiome di qualche bel pino che avrà lasciato cadere sul morbido tappeto di sottobosco le sue bellissime pigne marroni.

Con le pigne che si possono raccogliere in un bosco ad esempio, si possono realizzare dei pupazzetti e degli animaletti magari per decorare gli alberi a Natale, oppure dipingerle come più gradito o semplicemente creare vasetti e cestini molto caratteristici per arredare in stile un po’ montano e autunnale gli angoli più sfiziosi delle nostre case, come il fianco di un camino, se uno è fortunato ad averlo o di fronte ad una bella finestra.

In alternativa, se non si riesce a raggiungere un bosco, le preziose pigne si possono acquistare in qualche negozio fornito o dal fioraio di fiducia, ma solo se proprio non siamo in grado di fare una bella passeggiata. Perché la passeggiata fa parte di tutto il processo green.

Passare del tempo assieme

I bambini saranno impegnati in attività di produzione facili e divertenti e si sentiranno molto orgogliosi delle loro creazioni.

Se iniziate per tempo, le loro realizzazioni potranno essere anche utilizzate come regalini e pensierini da fare per parenti ed amici.

Inoltre passare del tempo costruttivo con loro sarà un momento molto rilassante e rasserenante per noi.

Fotografate tutte le fasi dei loro esperimenti, create dei videofilmati con musiche simpatiche o dei bellissimi fotoalbum: saranno ricordi indelebili eccezionalmente dolci e green del tempo trascorso assieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividiamo informazioni, esperienze e idee slow con chi desidera ritrovare il piacere di vivere e viaggiare in modo semplice, profondo e consapevole.

Slow Letter

LOGO HEADER, CONTATTI, NEWSLETTER IN ARTICOLI, NEWSLETTER ARCHIVIO CATEGORIE, GUIDA HOME PAGE

Slow Letter è la newsletter per cuori affini che hanno deciso di ritrovare il piacere di vivere e viaggiare con consapevolezza e in profondità. Su Slow Letter troverai la bussola che ti aiuterà a semplificare la vita, rallentarla e intraprendere la strada che più sentirai tua.

Ultime pubblicazioni